logo_small  





Articoli
 
AFFERRARE IL MITO GARDEL
di Franco Finocchiaro
'Il giornale della musica', marzo 2008

Rolex replica watches https://www.aaaswissreplica.com

 

replicas relojes vede la Fumagalli superare lodevolmente la schermaglia tra suono e senso insita del tradurre, riuscendo a non smarrire il significante che il suono della parola originaria promette. 
Ed è sotto il segno del suono che questo libro va letto ed ascoltato: solo da questa prospettiva emergerà per intero la giustezza del titolo Tango senza fine. 
Solo da questa prospettiva potrà essere goduto come cassa di risonanza, orecchio dionisiaco dal quale l’arte di Carlos Gardel fuoriesce libera dalla polvere che riconosciamo nelle opere secolarizzate, ogni volta splendente come se si compisse nella vocalità il destino della sua eterna resurrezione.