logo_small  





Articoli
 
UNA AVVENTURA NEL TANGO
di Franco Finocchiaro
'Il giornale della musica', 1, 2009

, all’infuori dell’Argentina e dell’Uruguay,  è affrontata con un approccio superficiale rispetto alla cultura di cui questo ballo è solo un aspetto (derivato dalla musica). Cultura pervasa da quel “sentire il tempo che passa”  il quale, secondo  Ernesto Sábato, è un sintomatico indicatore della identità argentina. In sostanza, con leggerezza imbevuta  di garbo, la tesi dell’autore ci spiega come la natura mutevole,sottile, carnale, avvolgente ed intrigante di questo ballo si possa cogliere solo quando nel suo movimento osservabile abita la “cosa mentale” che contribuisce a dipingere uno sfondo opaco alla sua smagliante trasparenza. Solo approfondendo questo aspetto che è direttamente connesso allo sviluppo di una sensibilità culturale, la tecnica del movimento non sarà ferita da tic, anacronismi, mode, trovate, equivoci e luoghi comuni, ed il dialogo nella danza potrà scorrere nel kmadreperlaceo palpitare del tempo “attraverso i corpi, i movimenti,la musica” per farsi dionisiaco, e non solo “esaltante“ come lo descrive Burstin.

 

 

rolex replica watches

 

 

">

">